Report iniziative post Europa comincia a Lampedusa

Iniziative post-Lampedusa nelle scuole

Dopo la tre giorni a Lampedusa, gli incontri con i sopravvissuti, i workshop tematici e gli scambi intrapresi con le varie realtà scolastiche del territorio possiamo azzardare un bilancio: incontrarsi, conoscersi e lavorare insieme è stato proficuo sotto molti punti di vista.

E’ stato prezioso confrontarsi con altre scuole superiori e licei, italiani e stranieri, scoprire le realtà e le iniziative locali attraverso i racconti dei colleghi e dei ragazzi.
Si è creato quel clima di consapevolezza che il progetto si prefiggeva. Si è trattato di un’esperienza forte per ragazzi ed insegnanti, che ha portato nel corso dell’anno all’organizzazione di eventi ed incontri un po’ dappertutto nelle scuole partecipanti.

Ecco un breve resoconto:

  • All’IIS “Cravetta ” di Savigliano (Cuneo) si sono svolti tre incontri di un’ora con tre classi diverse (50 alunni circa in tutto) tra ottobre e novembre  e, il 13 gennaio 2017 un’assemblea di Istituto con due turni di 300 alunni.
  • Il “Casagrande di Pieve” (Treviso ) ha fatto un’assemblea di Istituto in due turni con coinvolgendo in totale circa 700 alunni ed è in attesa, come Istituto, di una risposta del Prefetto di Treviso per una serata a tema coinvolgendo gli studenti.
    C’è stato il coinvolgimento della redazione del giornalino con circa 20 alunni.
  • Il Liceo “Regina Margherita” di Salerno ha organizzato un incontro di due ore con una classe di 20 alunni circa, un incontro con tre classi di un’ora con una cinquantina di alunni. Due open day con circa 60 ragazzi di scuole medie e un incontro con Tareke Brhane del Comitato 3 Ottobre con una trentina di alunni. (report)
  • L’ISIS “Fermi-Mattei” di Isernia, ha organizzato incontri di un’ora  con 3 classi, in totale una cinquantina di alunni. Pubblicazione articolo relativo al progetto su quotidiano locale e sul sito della scuola.
  • L’IIS “Piero Sraffa” di Crema ha organizzato incontri mirati nell’indirizzo socio-sanitario, un dibattito/confronto tra le alunne partecipanti all’iniziativa e altri discenti della scuola in Aula Magna. Sono poi stati pubblicati degli articoli sui quotidiani locali ed è stata presentata l’iniziativa durante gli open day.
  • L’I.I.S. “Giudici Saetta e Livatino” di Ravanusa (Agrigento) ha organizzato due incontri di 3 ore che hanno coinvolto un totale di circa duecento studenti. Nel corso del prossimo Open Day gli studenti partecipanti al progetto presenteranno i lavori.  Si prevede un ultimo incontro per la giornata del ricordo.
  • Il Liceo “Cassarà” di Palermo ha organizzato con Tareke Brhanee del Comitato 3 Ottobre e i rappresentanti di MSF in Sicilia un incontro di 2h.30 con le cinque classi che hanno collaborato al progetto, per un totale di 140 studenti.
  • Il Liceo delle Scienze Umane “Eleonora d’Arborea” di Cagliari ha organizzato un seminario di preparazione sul problema della migrazione con una classe quarta del avviato dallo SPRA di Cagliari. Inoltre è stato avviato il progetto ASL sull’integrazione per tutti gli studenti delle classi quante con le associazioni COSAS  e ARCOIRIS.  Infine è stata fatta una presentazione dall’esperienza dai ragazzi che hanno partecipato al progetto nelle giornate dell’ Open day.
  • Al Liceo Scientifico “Galilei” di Ancona è nato il Comitato Xenia, promosso dai ragazzi partecipanti al progetto, ma ora formato da 40 ragazzi gemellati con il Comitato 3 Ottobre. Il comitato Xeenia ha organizzato:
    – 5 Novembre un incontro di un’intera mattina con 650 alunni divisi in due turni.
    – 18 Novembre incontro con il Presidente del Senato Pietro Grasso, insieme alle ragazze dell’Istituto Agrario di Macerata, in una conferenza organizzata dalla Segreteria del Consiglio regionale.
    – 17 dicembre incontro con un architetto del Comune sulla ridefinizione degli spazi di accoglienza, flash mob ed incontro con Fernando del Comitato 3 ottobre e cerimonia di gemellaggio.
    -14 gennaio, laboratorio con 40 alunni sul tema dell’accoglienza e migrazione durante l’assemblea dinamica di Istituto.
  • L’ITIS Rossi di Vicenza ha organizzato una diretta con l’Aula Magna della scuola e 300 persone del pubblico durante l’esperienza a Lampedusa, diversi articoli sul giornale di Vicenza e un servizio sulla tv locale Tva, un incontro serale per genitori e docenti in aula magna, 150 persone. In occasione della prossima Assemblea d’Istituto che si terrà a maggio dal tema ‘uno sguardo sul mondo’ torneremo a parlare di Lampedusa.
    Coinvolte altre quattro scuole superiori di Vicenza con la richiesta di partecipare a una delle loro Assemblee d’Istituto.
  • L’IPSIAS “Di Marzo Michetti” di Pescara ha organizzato tre incontri con 3 classi (80 studenti). E’ stato pubblicato un articolo sul quotidiano “Il Centro”, una pagina sul sito della scuola e si prevede evento USR in primavera. (>>)
  • L’Istituto Professionale Versari Macrelli di Cesena ha partecipato il 23 novembre a “Lampedusa andata e ritorno” a Bologna  nell’ambito di un corso di formazione per docenti organizzato dall’Ufficio Scolastico Emilia Romagna, circa 100 partecipanti. Il 30 novembre “Il ruolo dell’educazione nella crisi internazionale dei migranti” conferenza organizzata dal Comune di Forlì, circa 50 partecipanti. Il 23 dicembre: “L’Europa inizia a Lampedusa” a Cesena per Consulta Provinciale, 185 partecipanti.
  • Il Liceo Classico “Gramsci” Olbia (Sassari) ha partecipato ad un’intervista su radio e giornali locali e ha partecipato al convegno “la cultura degli altri” a Cagliari il 2, 3 e 4 novembre 2016 con 20 alunni del IV anno, al convegno ” diritto di asilo e accoglienza migranti ” il 24 novembre  2016 con circa 200 alunni e all’Assemblea d’istituto sulla tematica dell’accoglienza con circa 650 alunni. I prossimi appuntamenti sono la partecipazione alla Biennale Democrazia a Torino dal 29 marzo al 2 aprile con 7 alunni. Si parteciperà al percorso formativo: migrazioni ed integrazioni. A Maggio il Liceo è stato selezionato con alcune altre scuole italiane per partecipare al progetto ministeriale “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola” tematica-art 10 sull’immigrazione.
  • Il Liceo Galilei di Trieste ha dato dita ad un dibattito sulle tematiche del progetto durante un’Assemblea di Istituto, ha partecipato a vari programmi Radio RAI Friuli Venezia Giulia, nell’ambito dello spazio settimanale dedicato al mondo della scuola, ha organizzato “Le migrazioni”conferenza – dibattito con ARPA FVG – LaREA in collaborazione con: ACCRI Trieste, CeVi, ICS. Infine ha organizzato un ciclo di lezioni dal titolo “L’Etica dell’Accoglienza” e ha in progetto un incontro-dibattito che ha visto la partecipazione di altri Licei di Trieste con Tareke Brhane programmato per il 30 Gennaio.
Pubblicato in: live