Partecipa!

Read this in english

Il progetto Viaggi da imparare è uno dei percorsi didattici volto a favorire, tra gli studenti italiani, una corretta conoscenza dell’asilo e delle condizioni di vita dei rifugiati in Italia. Questo percorso conoscitivo può essere un punto di partenza per un percorso di riflessione in classe, articolato nelle seguenti fasi: Immedesimati, Indaga, Accogli.

Sono quasi 60 milioni i migranti forzati: più di 19 milioni i rifugiati, 38 milioni gli sfollati interni e quasi 2 milioni i richiedenti asilo.

Metà dei rifugiati sono bambini
1 persona su 122 dei migranti è un rifugiato o uno sfollato
42.500 persone
abbandonano ogni giorno la propria casa a causa di conflitti o persecuzioni

 IMMEDESIMATI

ll rifugiato è colui “che temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del Paese di cui è cittadino e non può o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo Paese; oppure che, non avendo cittadinanza e trovandosi fuori del Paese in cui aveva residenza abituale a seguito di tali avvenimenti, non può o non vuole tornarvi per il timore di cui sopra”.
[Articolo 1A della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status dei rifugiati]

Ognuno dei  percorsi proposti sul sito Viaggi da imparare affronta un aspetto diverso dell’esperienza del rifugiato:

  • le persecuzioni nel paese di origine,
  • la fuga e il viaggio
  • l’accoglienza in Italia.
  1. Il percorso Immedesimati si pone l’obiettivo di approfondire le esperienze individuali di vita e di viaggio dei rifugiati da una prospettiva particolare. Gli studenti avranno, infatti, la possibilità di confrontarsi con queste esperienze, conoscerle più da vicino e immaginare come le affronterebbero in prima persona.
  2. Il percorso Indaga, invece, darà l’opportunità agli studenti di approfondire le loro conoscenze sul contesto di provenienza dei rifugiati.
  3. Infine, il percorso Accogli si focalizzerà su quello che i rifugiati incontreranno una volta arrivati in Italia, esplorando le tematiche dell’accoglienza e dell’integrazione http://www.viaggidaimparare.it/didattica.php.

Il sito di Viaggi da imparare ha anche un ricco elenco di materiali di approfondimento: sitografia, bibliografia, filmografia e documentari.

A conclusione del percorso gli studenti potranno tornare a riflettere sul concetto di accoglienza e su come siano cambiate le loro percezioni su questo tema.

Laddove possibile, potrebbe essere utile rivolgersi ad una delle organizzazioni presenti sul territorio impegnate ad offrire assistenza ai rifugiati, per organizzare un incontro con un rifugiato e per permettere alla classe di familiarizzare in prima persona con un’esperienza di asilo ascoltando una testimonianza diretta.

le scuole Partecipano attivamente

Ecco i temi su cui hanno lavorato i ragazzi che partecipano al progetto e la lista delle domande su cui hanno riflettuto in classe

  • Conosci qualche rifugiato? Ce ne sono nella tua classe/scuola?
  • Qual è la situazione nei loro Paesi d’origine?
  • Come si sono adattati alla vita in Italia?
  • Cosa significa, per te, accoglienza?
  • Cosa puoi fare tu/ la tua comunità/l’Italia, per accoglierli meglio?
  • Come funziona l’accoglienza dei rifugiati in Italia? Quali sono i suoi punti di forza? Come si potrebbe migliorare?
  • Alla fine del percorso che hai fatto in classe, pensi che sia cambiata la tua percezione sul tema di accoglienza? Se sì, come?