Da ieri attravero oggi per avere un domani

IIS “A. Volta” Sassuolo (MO) >>

www.itisvoltasassuolo.gov.it/

Ho realizzato l’ opera al computer, utilizzando un software di elaborazione grafica, con l’ intento di portare diversi messaggi attraverso un immagine, canale di comunicazione molto efficace, soprattutto per la nostra generazione. Primo tra tutti che dentro ogni migrante c’è un mondo, una storia che non conosciamo, sepolta nel disperato tentativo di poterla dimenticare.

Questa storia è insanguinata da soprusi e violenza. Il profugo scappa da IERI per salvare la sua vita. Per questo affronta il rischio della traversata, sapendo che forse non arriverà vivo, certo che la sofferenza lo accompagnerà ancora. Sogna un DOMANI, la possibilità di avere una vita da vivere e di poter essere risorsa per il paese che lo accoglierà.

L’ immagine è il viaggio del migrante , la quale deve e vuole interrogare chi la osserva: questi ragazzi non hanno già pagato a caro prezzo il biglietto per essere italiani?

ENGLISH

From the past through the present to have a future

I created the work on the computer using a graphics processing software with the intention of conveying different messages through one image, it being a very effective communication channel, especially for our generation.

Firstly, there is a world inside every migrant, a story we do not know, buried in the desperate attempt to forget it. This story is bloodied by abuses and violence. The refugee flees from THE PAST to save his life. This is why he faces the risk of the present, the risk of the crossing, aware that maybe he will not reach his destination alive and that suffering will keep him company.

He dreams of A FUTURE and a chance to have a life to live, he dreams of being a resource for the country that will welcome him. The image is the journey of the migrant. It has to and is intended to question the people who observe it: haven’t these guys already paid a high price for being Italian?