commemorazione 3 ottobre

3 ottobre: commemorazione in mare

Una rappresentanza di studenti, sono saliti sulle motovedette della Guardia Costiera, proprio le imbarcazioni che partono dal molo, lo stesso dove attracca il postale, e affrontano il mare aperto per rispondere a richieste di aiuto e salvare esseri umani.

Le imbarcazioni hanno preso il largo e si sono fermate nel punto esatto della tragedia dando la possibilità ai familiari delle vittime e ai superstiti di vivere un momento di raccoglimento.

commemorazione 3 ottobre

È un’esperienza forte: è come assistere a un pezzo di storia di questo Paese che si compie sotto i loro occhi, è prenderne coscienza. Così si muove l’apparato di salvataggio. Un membro dell’equipaggio spiega “non avete idea di come si riempie questa vedetta”. Occorre aiutare in fretta il maggior numero di persone. I migranti tratti in salvo, vivono questi stessi spazi come arrivo, punto dove aggrapparsi dove viaggi difficilissimi, al limite del pericolo.

Nel mare turchese di Lampedusa, di quest’isola accogliente e meravigliosa sono state lanciante corone di fiori fra le onde, fiori rossi e bianchi, a ricordo di quelle 368 persone migranti, in maggioranza di nazionalità eritrea che persero la vita nel naufragio del 3 ottobre di tre anni fa.

 

Pubblicato in: live