I semi danno i loro frutti

Gli alunni dell’Istituto Villari di Napoli che hanno preso parte alla prima edizione del progetto “L’ Europa inizia a Lampedusa” hanno condiviso la loro esperienza presentandola in molteplici occasioni.

 

La prima (nov. 2016), nel nostro istituto, ha visto anche la partecipazione di Tareke Bhrane, sopravvissuto al naufragio e referente del “Comitato 3 Ottobre”.

Successivamente, le presentazioni si sono svolte nelle seguenti scuole di Napoli:

Liceo “Mazzini” (6 dicembre 2016)

Istituto Tecnico Nautico “Duca degli Abruzzi” (6 aprile 2017)

Istituto Professionale “Duca di Buonvicino” (11 aprile 2017)

e presso “Città della Scienza”, nell’ambito del Seminario “La scuola campana nella società multiculturale”, organizzato dall’USR Campania (20 ottobre 2016).

Con grande piacere uno dei tre istituti ed in particolare il Duca di Buonvicino ha potuto partecipare alla seconda edizione essendo risultato uno dei 37 vincitori del bando indetto dal MIUR. La disseminazione di consapevolezza ha funzionato bene!

 

Attività/workshop – orari/time scheduling

Ogni scheda contiene la lista e gli orari delle scuole che partecipano, informazioni sugli entri organizzatori, le foto in tempo reale dei laboratori e i commenti a caldo degli studenti.

Laboratorio n. 1
Cosa significa essere un migrante/rifugiato ed arrivare in un paese straniero

Laboratorio n. 2
Memoria Futura

Laboratorio n. 3
Hate speech

Laboratorio n. 4 (english workshop)
Search and rescue operations

Laboratorio n. 5
Non discriminazione e diritti- comunicazione, radio e social

Laboratorio n. 6 (english workshop)
Welcome! Migrant’s rights

Laboratorio n. 7 (english workshop)
Refugees in the world, not just numbers

Laboratorio n. 8
Il viaggio, il mare e il soccorso umanitario

Laboratorio n. 9 (english workshop)
Trafficking in human beings

Laboratorio n. 10
Finestre – Nei panni dei rifugiati

Laboratorio n. 11
Il racconto dei fatti: cronache di un naufragio

Laboratorio n. 12
Visita a bordo delle motovedette dell Guardia Costiera

Laboratorio n. 13
Escursione alla Riserva Naturale

Scarica la lista completa dei laboratori e degli studenti assegnati ad ogni laboratorio  lista completa (.pdf)

Download full list of laboratories and students assigned to each full list lab
planning (.pdf)

Austria school

Schumpeter Handelsakademie Wien 13  Austria

Migration Mannequin Challenge

Nowadays a lot of communication happens via social media. Yes, there are a lot of superficial discussions going on and mostly the focus lies on the entertainment factor. Videos like Mannequin Challenges, where people remain frozen in action like mannequins while being filmed, usually with the song Black Beatles by Rae Sremmurd playing in the background, went viral for months.

However, since millions of people can be reached this way, social media have become a tool which can be used to raise awareness as well.

This is one of the reasons why our group decided to design a Mannequin Challenge to contribute to developing sensitivity and solidarity regarding the many arduous, dangerous challenges that so many emigrants and refugees have faced and are facing. On top of that, it is a method where all communication happens non-verbally through body language – which is international, as is the issue migration itself. Thus, hopefully no more words are needed to understand the message we want to get across with the Migration Mannequin Challenge.

scuola di Pesaro

Seguimi

Liceo Scientifico “Marconi” di Pesaro

PRESENTAZIONE LAVORO LICEO SCIENTIFICO “MARCONI”

Il progetto VIDEO nasce in collaborazione tra il LABORATORIO CINEMA e il LABORATORIO RESPONSABILITA’ del nostro istituto. Il gruppo studenti ha riflettuto a lungo sul tema del pregiudizio applicato alle migrazioni ed ha deciso di raccontare una storia di quotidiano timore. Il lavoro è stato effettuato con grande entusiasmo e passione dagli studenti coinvolgendo uno dei ragazzi accolti nella nostra città.

ABCSTRACT LAVORO VIDEO “SEGUIMI”

Una storia di ordinario timore. Una professoressa di italiano viene presa di mira da un personaggio “minaccioso” che la segue e risponde perfettamente alle sue paure e pregiudizi. La sorpresa non farà altro che ricordare che l’ignoranza fa paura e genera la guerra mentre la cultura genera la pace.

dopo lampedusa

Appena tornati a Pesaro. Abbiamo parlato per tre ore in macchina condividendo tanto per tornare e non smettere di pensare. Grazie a tutti davvero per l’onore di avere fatto un po’ di miglia insieme. Ci uniamo alle tante voci di questi giorni sicuri che ora, dopo quattro anni, le tante vittime di questo naufragio possono morire tranquille perché nella nostra memoria non cesseranno di esistere !!!
Marco, uno studente della delegazione